Portale CSEA

Energivori Foglio di CALCOLO DEL VALORE AGGIUNTO LORDO

LA COMMISSIONE EUROPEA – COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE
Disciplina in materia di aiuti di Stato a favore dell’ambiente e dell’energia 2014-2020

 

 

 

Allegato 4 alle Linee guida CE – Disposizioni in materia di raccolta dei dati di bilancio rilevanti ai fini del calcolo del VAL. Ai fini del calcolo del VAL, i dati di bilancio forniti dalle imprese devono far riferimento al periodo 1 gennaio – 31 dicembre e secondo la Delibera ARERE DIEU 11/2017

Calcolo del valore aggiunto lordo e dell’intensità di energia elettrica a livello dell’impresa

Per valore aggiunto lordo (VAL) per l’impresa s’intende il valore aggiunto lordo al costo dei fattori, ossia il VAL a prezzi di mercato al netto di eventuali imposte indirette, più gli eventuali sussidi.

Il valore aggiunto al costo dei fattori può essere calcolato sulla base del fatturato, più la produzione capitalizzata e gli altri redditi operativi, più o meno le variazioni delle scorte, meno gli acquisti di beni e servizi, meno altre imposte sui prodotti collegate al fatturato ma non detraibili, meno dazi e imposte sulla produzione. In alternativa, può essere calcolato aggiungendo al risultato lordo di gestione i costi del personale.

I proventi e gli oneri classificati come finanziari o straordinari nei conti aziendali sono esclusi dal valore aggiunto. Il valore aggiunto al costo dei fattori è calcolato a livello lordo, in quanto le rettifiche di valore (ad esempio, l’ammortamento) non sono defalcate.

L’intensità di energia elettrica di un’impresa è calcolata come segue: i costi in termini di energia elettrica di un’impresa (consumo di energia elettrica moltiplicato per il prezzo dell’energia elettrica) divisi per il VAL dell’impresa.

MODULO PER IL CALCOLO DEL VALORE AGGIUNTO LORDO

Articoli correlati:

Contattateci X maggiori informazioni

Tagged on:                 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.