Bonus energia, comunicazione del credito 2022 all’Agenzia delle Entrate: le novità nel DL Aiuti ter

È una delle novità rispetto a quanto contenuto nella bozza del Decreto Aiuti ter: la comunicazione del credito d’imposta maturato nel corso del 2022 entrerà tra gli adempimenti che caratterizzeranno il prossimo anno, e interesserà le imprese beneficiarie dei bonus energia.

Così come previsto dall’articolo 1, comma 8 del decreto legge n. 144 del 23 settembre 2022, entro il 16 marzo 2023 i beneficiari dei nuovi crediti d’imposta sui consumi di luce e gas così come delle somme riconosciute dal decreto Aiuti bis saranno tenuti a trasmettere un’apposita comunicazione telematica all’Agenzia delle Entrate.

Nella comunicazione bisognerà indicare l’importo del credito maturato nell’esercizio 2022 e le istruzioni operative saranno fornite dall’Agenzia delle Entrate.

La comunicazione riguarderà quindi non tutti i crediti d’imposta maturati da inizio anno ma, stando a quanto previsto dal Decreto Aiuti ter interesserà esclusivamente i beneficiari “del credito di cui ai commi da 1 a 4 e 11”, ossia le imprese destinatarie dei nuovi aiuti previsti e quelle beneficiarie dei crediti d’imposta relativi al terzo trimestre 2022 introdotti dal Decreto Aiuti bis.

Entro 30 giorni dall’entrata in vigore del Decreto Aiuti ter sarà quindi emanato un apposito provvedimento relativo a contenuto e modalità di presentazione della comunicazione per il bonus energia, che fornirà le istruzioni dettagliate sull’adempimento.

In caso di omesso invio alle imprese destinatarie delle agevolazione verrà revocato il diritto a fruire del credito d’imposta non ancora utilizzato.

Articoli CREDITO D’IMPOSTA

Articoli ENERGIVORI

Articoli GASIVORI

Contatti    info [@] energyinlink.it

[Fonte: Agenzia delle Entrate]

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.